Guida SEO : Il Corso Completo E Gratuito

Verifica Sito Web:Misurazione E Tracciamento

verifica sito web

TRACCIAMENTO DELLE PRESTAZIONI SEO

Verifica sito Web: Preparati per il successo

Dicono che se puoi misurare qualcosa, puoi migliorarla. Nel SEO, non è diverso. I SEO professionali tengono traccia di tutto, dalle classifiche e conversioni ai collegamenti persi e altro ancora per monitorare il valore del SEO.

Misurare l’impatto del tuo lavoro e il costante perfezionamento  è fondamentale per il successo SEO, la fidelizzazione del cliente e il valore percepito. Ti aiuta anche a ruotare le tue priorità quando qualcosa non funziona.

Inizia con la fine in mente

Mentre è comune avere più obiettivi (sia macro che micro), stabilire uno specifico obiettivo finale primario è essenziale.

L’unico modo per sapere quale dovrebbe essere l’obiettivo primario di un sito web è avere una forte comprensione degli obiettivi del sito Web e / o delle esigenze del cliente.

Le buone domande dei clienti non sono solo utili per orientare strategicamente i tuoi sforzi, ma dimostrano anche che ti interessa.

Esempi di domande dei clienti:

  1. Puoi darci una breve storia della tua azienda?
  2. Qual è il valore monetario di un lead neo qualificato ?
  3. Quali sono i tuoi servizi / prodotti più redditizi (in ordine)?

Tieni a mente i seguenti suggerimenti mentre stabilisci l’obiettivo principale, gli obiettivi aggiuntivi e i benchmark di un sito Web:

Suggerimenti per la definizione degli obiettivi

  • Misurabili: se non riesci a rintracciarli, non puoi migliorarli.
  • Sii specifico: non lasciare che il vago gergo del marketing industriale annulli i tuoi obiettivi.
  • Condividi i tuoi obiettivi: gli studi hanno dimostrato che scrivere e condividere i tuoi obiettivi con gli altri aumenta le tue possibilità di raggiungerli.

Misurazione

Ora che hai impostato il tuo obiettivo principale, valuta quali metriche aggiuntive potrebbero aiutare il tuo sito a raggiungere il suo obiettivo finale.

La misurazione di parametri di riferimento (applicabili) aggiuntivi può aiutarti a mantenere un impulso migliore sulla salute e sui progressi attuali nell’ambito della verifica sito web.

Metriche sul coinvolgimento

Come si comportano le persone quando raggiungono il tuo sito? Questa è la domanda a cui le metriche di coinvolgimento cercano di rispondere.

Alcune delle metriche più popolari per misurare il modo in cui le persone interagiscono con i tuoi contenuti includono:

Tasso di conversione

Il numero di conversioni (per una singola azione / obiettivo desiderato) diviso per il numero di visite uniche.

Un tasso di conversione può essere applicato a qualsiasi cosa, dall’iscrizione via e-mail all’acquisto fino alla creazione dell’account.

Conoscere il tasso di conversione può aiutarti a valutare il ritorno sull’investimento (ROI) che il traffico del tuo sito web potrebbe offrire.

Tempo sulla pagina

Quanto tempo hanno trascorso le persone sulla tua pagina? Se hai un post sul blog di 2.000 parole in cui i visitatori trascorrono in media solo 10 secondi, le possibilità sono che il contenuto venga tutto letto, sono basse (a meno che non si tratti di un lettore a velocità elevata).

Tuttavia, se un URL ha un tempo basso nella pagina, neanche questo è necessariamente negativo.

Considera l’intento della pagina. Ad esempio, è normale che le pagine “Contattaci” abbiano un tempo medio sulla pagina basso.

Pagine per visita

L’obiettivo della tua pagina era di coinvolgere i lettori e portarli al passo successivo?

In tal caso, le pagine per visita possono essere una metrica di coinvolgimento preziosa.

Se l’obiettivo della tua pagina è indipendente dalle altre pagine del tuo sito (es: visitatore arrivato, ottenuto ciò di cui aveva bisogno, quindi lasciato), allora le pagine basse per visita vanno bene.

Frequenza di rimbalzo

Le sessioni “rimbalzate” indicano che un ricercatore ha visitato la pagina e se ne è andato senza navigare ulteriormente nel sito.

Molte persone cercano di ridurre questa metrica perché credono che sia legata alla qualità del sito Web, ma in realtà ci dice molto poco sull’esperienza di un utente.

Abbiamo visto casi di picchi di frequenza di rimbalzo per i siti web di ristoranti riprogettati che stanno andando meglio che mai.

Ulteriori indagini hanno scoperto che le persone stavano semplicemente venendo a trovare l’orario di lavoro, i menu o un indirizzo, per poi rimbalzare con l’intenzione di visitare il ristorante di persona.

Una metrica migliore per valutare la qualità della pagina / del sito è la profondità di scorrimento.

Profondità di scorrimento

Misura quanto i visitatori scorrono verso il basso le singole pagine Web.

I visitatori stanno raggiungendo i tuoi contenuti importanti?

In caso contrario, prova diversi modi per fornire i contenuti più importanti in alto nella tua pagina, ad esempio contenuti multimediali, moduli di contatto e così via.

Considera anche la qualità dei tuoi contenuti. Stai omettendo parole inutili?

È allettante per il visitatore continuare la lettura della pagina?

Il monitoraggio della profondità di scorrimento può essere impostato in Google Analytics.

Traffico da ricerca

Il posizionamento è una metrica SEO preziosa, ma la misurazione delle prestazioni organiche nella verifica sito web non può fermarsi qui.

L’obiettivo di mostrarsi nella ricerca è di essere scelto dagli utenti come risposta alla loro domanda.

Se sei in prima pagina ma non stai ricevendo traffico, hai un problema.

Ma come determini anche quanto traffico il tuo sito sta ricevendo dalla ricerca?

Uno dei modi più precisi per farlo è con Google Analytics.

Utilizzo di Google Analytics per scoprire informazioni sul traffico

Google Analytics (GA) sta esplodendo di dati, al punto che può essere travolgente se non sai dove cercare.

Questo non è un elenco esaustivo, ma piuttosto una guida generale ad alcuni dei dati sul traffico che puoi ricavare da questo strumento gratuito.

Isolare il traffico organico

GA ti consente di visualizzare il traffico sul tuo sito per canale.

Ciò mitigherà eventuali spaventi causati dalle modifiche a un altro canale (es: il traffico totale è diminuito perché una campagna a pagamento è stata interrotta, ma il traffico organico è rimasto stabile).

Il traffico sul tuo sito nel tempo

GA ti consente di visualizzare sessioni / utenti / visualizzazioni di pagina totali sul tuo sito in un intervallo di date specificato, nonché di confrontare due intervalli separati.

Quante visite ha ricevuto una determinata pagina

I rapporti sui contenuti del sito in GA sono ottimi per valutare le prestazioni di una determinata pagina, ad esempio quanti visitatori unici ha ricevuto in un determinato intervallo di date.

Percentuale di clic (CTR)

Il tuo CTR dai risultati di ricerca a una determinata pagina (ovvero la percentuale di persone che hanno fatto clic sulla tua pagina dai risultati di ricerca) può fornire approfondimenti su come hai ottimizzato il titolo della pagina e la meta descrizione.

Puoi trovare questi dati in Google Search Console, uno strumento Google gratuito.

Inoltre, Google Tag Manager è uno strumento gratuito che ti consente di gestire e distribuire pixel di tracciamento sul tuo sito Web senza dover modificare il codice.

Ciò rende molto più semplice tenere traccia di trigger o attività specifiche su un sito Web.

Metriche SEO aggiuntive 

 

Ranking delle parole chiave

Ranking di posizionamento di un sito Web per le parole chiave desiderate.

Ciò dovrebbe includere anche i dati delle funzionalità SERP, come gli snippet in primo piano e le caselle “Le persone chiedono anche” per le quali stai classificando.

Cerca di evitare le metriche di vanità (parole molto competitive e difficili da sfidare), come classifiche per parole chiave competitive che sono desiderabili ma spesso troppo vaghe e non convertite come parole chiave a coda più lunga.

Numero di backlinks

Numero totale di link che puntano al tuo sito Web o il numero di domini radice di collegamento univoci (ovvero uno per sito Web unico, poiché i siti Web spesso si collegano ad altri siti Web più volte).

Sebbene si tratti in entrambi i casi di  metriche di link comuni, ti invitiamo a esaminare più da vicino la qualità dei backlinks e del collegamento dei domini di root del tuo sito.

Verifica sito web con uno strumento audit 

Comprendendo alcuni aspetti del tuo sito Web: la sua posizione attuale nella ricerca, il modo in cui i ricercatori interagiscono con esso, le sue prestazioni, la qualità del suo contenuto, la sua struttura generale e così via, sarai in grado di scoprire meglio le opportunità SEO.

Sfruttare gli strumenti dei motori di ricerca può aiutare a far emergere tali opportunità, nonché potenziali problemi:

  • Google Search Console: se non lo hai già fatto, registra un account Google Search Console (GSC) gratuito e verifica i tuoi siti Web. GSC è pieno di report utilizzabili che è possibile utilizzare per rilevare errori del sito Web, opportunità e coinvolgimento degli utenti.
  • Strumenti per webmaster di Bing – Strumenti per webmaster di Bing ha funzionalità simili a GSC. Tra le altre cose, ti mostra il rendimento del tuo sito in Bing e le opportunità di miglioramento.
  • Lighthouse Audit: lo strumento automatizzato di Google per misurare le prestazioni di un sito Web, l’accessibilità, le app web progressive e altro ancora. Questi dati migliorano la tua comprensione delle prestazioni di un sito Web. Ottieni informazioni specifiche sulla velocità e sull’accessibilità per un sito Web qui.
  • PageSpeed Insights: fornisce informazioni sulle prestazioni del sito Web utilizzando Lighthouse e Chrome User Experience Report dati da misurazioni dell’utente reale (RUM) quando disponibili.
  • Strumento di test dei dati strutturati – Convalida che un sito Web sta utilizzando lo schema markup (dati strutturati) correttamente.
  • Test ottimizzato per dispositivi mobili: valuta la facilità con cui un utente può navigare il tuo sito Web su un dispositivo mobile.
  • Web.dev: approfondimenti sul miglioramento del sito Web di Surface tramite Lighthouse e offre la possibilità di monitorare i progressi nel tempo.
  • Strumenti per sviluppatori Web e SEO: Google spesso fornisce nuovi strumenti sia per gli sviluppatori web che per i SEO, quindi tieni d’occhio eventuali nuove versioni qui.

Durante la verifica sito web, tieni presente quanto segue:

Scansionabilità

Le tue pagine web principali sono scansionabili dai motori di ricerca o stai bloccando accidentalmente Googlebot o Bingbot tramite il tuo file robots.txt?

Il sito Web dispone di un file sitemap.xml accurato attivo per aiutare a indirizzare i crawler verso le tue pagine principali?

Pagine indicizzate

Le tue pagine principali possono essere trovate utilizzando Google?

Fare una verifica sito web del tipo,

sito: tuosito.com

O

sito: tuosito.com/pagina-specifica

in Google può aiutare a rispondere a questa domanda.

Se noti che ne mancano alcuni, assicurati che un tag meta robots = noindex non escluda le pagine che dovrebbero essere indicizzate e trovate nei risultati di ricerca.

Titoli di pagina e meta descrizioni

I tuoi titoli e meta descrizioni fanno un buon lavoro nel riassumere il contenuto di ogni pagina?

Come sono i loro CTR nei risultati di ricerca, secondo Google Search Console?

Sono studiati in un modo da attirare gli utenti a fare clic sul risultato sugli altri URL di posizionamento?

Quali pagine potrebbero essere migliorate?

Le ricerche per indicizzazione a livello di sito sono essenziali per scoprire opportunità SEO online e tecniche.

Velocità della pagina

Come funziona il tuo sito Web sui dispositivi mobili e in Lighthouse?

Quali immagini possono essere compresse per migliorare i tempi di caricamento?

Qualità dei contenuti

In che misura l’attuale contenuto del sito Web soddisfa le esigenze del mercato di riferimento?

Il contenuto è 10 volte migliore rispetto ai contenuti di altri siti Web di ranking? In caso contrario, cosa potresti fare di meglio?

Pensa a cose come contenuti più ricchi, contenuti multimediali, PDF, guide, contenuti audio e altro ancora.

La potatura del sito Web può migliorare la qualità generale

La rimozione di pagine povere di contenuti, vecchie, e di bassa qualità o visitate raramente dal tuo sito può contribuire a migliorare la qualità percepita del tuo sito Web.

L’esecuzione di un controllo del contenuto ti aiuterà a scoprire queste opportunità di potatura.

La ricerca di parole chiave e l’analisi di siti Web competitivi (esecuzione di audit sui siti Web dei concorrenti) possono anche fornire informazioni dettagliate sulle opportunità per il proprio sito Web.

Ad esempio:

  • Per quali parole chiave sono classificati i concorrenti a pagina 1, ma il tuo sito Web non lo è ?
  • Con quali parole chiave è classificato il tuo sito Web a pagina 1 ? Potresti essere in grado di fornire contenuti migliori e ottenere anche lo snippet?.
  • Quali siti Web si collegano a più di uno dei tuoi concorrenti, ma non al tuo sito Web?

La scoperta del contenuto del sito Web e le opportunità di rendimento aiuteranno a ideare un piano SEO più mirato a dati di attacco! Mantieni un elenco continuo al fine di dare priorità alle attività in modo efficace.

Assegnazione delle priorità alle correzioni SEO

Al fine di dare priorità alle correzioni SEO in modo efficace, è essenziale innanzitutto stabilire obiettivi specifici e concordati stabiliti per te o il tuo cliente.

Mentre ci sono milioni di modi diversi in cui puoi dare priorità alla SEO, ti consigliamo di classificarli in termini di importanza e urgenza.

Quali correzioni potrebbero fornire il maggior ROI per un sito Web e contribuire a supportare i tuoi obiettivi ?

 UrgenteNon Urgente
ImportanteQuadrante I: urgente e importanteQuadrante II: non urgente e importante
Non ImportanteQuadrante III: urgente e non importanteQuadrante IV: non urgente e non importante

L’attivazione di piccoli e urgenti incendi SEO potrebbe sembrare più efficace a breve termine, ma ciò spesso porta a trascurare importanti correzioni non urgenti.

Gli elementi Non urgenti e importanti sono in definitiva ciò che sposta l’ago per il SEO di un sito Web. Non rimandarli.

Pianificazione ed esecuzione SEO

Gran parte del tuo successo dipende dall’efficace mappatura e pianificazione delle tue attività SEO.

Strumenti gratuiti come Fogli Google possono aiutarti a pianificare la tua esecuzione SEO, ma puoi utilizzare qualsiasi metodo che funzioni meglio per te.

Alcune persone preferiscono pianificare le loro attività SEO nel loro Google Calendar . Usa ciò che funziona per te e implementalo.

Misurare i tuoi progressi lungo la strada attraverso le metriche sopra menzionate ti aiuterà a monitorare la tua efficacia e ti consentirà di ruotare i tuoi sforzi SEO quando qualcosa non funziona.

Ad esempio, supponi di aver modificato il titolo e la meta descrizione di una pagina principale, solo per notare che il CTR per quella pagina è diminuito.

Forse l’hai cambiato in qualcosa di troppo vago dall’argomento in-page – potrebbe essere utile provare un approccio diverso.

Tenendo d’occhio le cadute in classifica, CTR, traffico organico e conversioni può aiutarti a gestire il singhiozzo di dati prima che diventino un problema più grande.

La comunicazione è essenziale per la longevità del SEO

Molte correzioni SEO vengono implementate senza essere evidenti per un utente.

Questo è il motivo per cui è essenziale impiegare buone capacità comunicative dedicate al tuo piano SEO, al periodo di tempo in cui stai lavorando e alle tue metriche di riferimento, nonché a frequenti check-in e report.

Congratulazioni per avercela fatta attraverso l’intera Guida al SEO! Ora è il momento della parte divertente: applicarla.

Come prossimo passo, ti consigliamo di prendere l’iniziativa per avviare un tuo progetto SEO.

Esercitati, esercitati, esercitati

La cosa migliore che puoi fare per accrescere la tua sicurezza, abilità e abilità è tuffarti e sporcarti le mani.

Se sei serio sul SEO e speri un giorno di servire i tuoi clienti , non c’è posto migliore per iniziare se non con il tuo sito Web.

Se hai un hobby al quale ti piacerebbe dedicare un blog, crea una pagina personale.

Abbiamo messo insieme un elenco di cose da fare che puoi utilizzare per guidare i tuoi prossimi passi nell’ampio e meraviglioso mondo della SEO:

  1. Scopri l’architettura delle informazioni del tuo sito, il design, la UX e altre considerazioni necessarie prima di iniziare un nuovo progetto. 
  2. Segui i passaggi della Guida per principianti al SEO mentre procedi:
    1. Comprendi i tuoi obiettivi e le regole di base della SEO
    2. Assicurati che il tuo sito sia visitabile e indicizzabile nella ricerca
    3. Conduci ricerche approfondite sulle parole chiave
    4. Assicurati che le tue ottimizzazioni sul sito siano all’altezza
    5. Esegui le ottimizzazioni o i controlli tecnici SEO necessari
    6. Guadagna link e stabilisci l’autorità del tuo sito
    7. Assegna le priorità in modo efficace e misura la metrica corretta
  3. Prova, ripeti e prova di nuovo! Molti SEO hanno siti di test in cui sfidano le norme SEO o sperimentano nuovi tipi di tattiche di ottimizzazione. Implementalo oggi creando un sito Web e crea una parola incomprensibile (che probabilmente non ha volume di ricerca e nessuna concorrenza), quindi vedi quanto velocemente riesci a posizionarlo nei risultati di ricerca. Da lì, puoi sperimentare tutti i tipi di altri test SEO.
  4. Assumi compiti più difficili, prova i contenuti di ristrutturazione per altre piattaforme, stabilisci obiettivi di allungamento e competi con concorrenti più forti.
  5. Trova una community in cui puoi imparare, discutere, condividere esperienze in modo sicuro e chiedere aiuto. Il forum di domande e risposte di Tagliablog, gli esperti SEO di Giorgio Tave.  Sono tutte ottime opzioni per iniziare.
  6. Prenditi il tempo per valutare cosa ha funzionato e cosa no dopo un progetto SEO. Come potresti fare le cose un po’ ‘diversamente in futuro per migliorare le tue prestazioni?
Torna su